Home Dal mondo Greggio stabile dopo balzo seguito a notizie attacco israeliano contro Iran

Greggio stabile dopo balzo seguito a notizie attacco israeliano contro Iran

22

Il petrolio si stabilizza dopo un’impennata legata alle notizie di un attacco di Israele contro l’Iran, con i timori del mercato per un’escalation delle ostilità in Medio Oriente che sembrano placarsi, mentre pesa sui prezzi l’accumulo di scorte petrolifere globali

 

Attorno alle 11,25, i futures sul Brent sono in rialzo di 37 centesimi, o dello 0,4%, a 87,48 dollari al barile. Il contratto West Texas Intermediate statunitense è in aumento di 56 centesimi, o dello 0,7%, a 83,29 dollari al barile.

Gli investitori monitorano attentamente la reazione di Israele agli attacchi dei droni iraniani del 13 aprile. Il premio per il rischio geopolitico nei prezzi del petrolio si è attenuato questa settimana sulla base della percezione che qualsiasi ritorsione israeliana all’attacco iraniano verrebbe moderata dalle pressioni internazionali.

Intanto, a pesare sui prezzi l’aumento delle scorte di petrolio a livello globale.

Gli Stati Uniti hanno anche annunciato sanzioni contro l’Iran, membro dell’Opec, per colpire la produzione di veicoli aerei senza pilota. Le sanzioni all’Iran, tuttavia, escludono l’industria petrolifera.

 

 

Fonte:www.reuters.com