Home Dal mondo Intesa Sanpaolo, buyback per 1,7 miliardi autorizzato dalla Bce

Intesa Sanpaolo, buyback per 1,7 miliardi autorizzato dalla Bce

54

A comunicarlo è lo stesso istituto guidato dal ceo Carlo Messina

 

Intesa Sanpaolo ha ricevuto oggi l’autorizzazione della Bce in merito all’acquisto di azioni proprie finalizzato all’annullamento (buyback) per un esborso complessivo massimo di 1,7 miliardi di euro, che verrà sottoposto all’approvazione della prossima assemblea ordinaria.

L’operazione di buyback verrà avviata a giugno 2024.

In occasione dell’approvazione del progetto di bilancio per l’esercizio 2023, la banca aveva già rivelato la politica di remunerazione prevista per quest’anno.

In base a quanto comunicato lo scorso 27 febbraio, alla prossima assemblea ordinaria, in programma il 24 aprile, Intesa Sanpaolo proporrà la distribuzione di un dividendo complessivo di oltre 5,4 miliardi di euro a valere sull’utile 2023, corrispondente a un payout ratio pari al 70% dell’utile netto consolidato, che, tenendo conto dell’acconto dividendi pagato lo scorso novembre pari a 2,6 miliardi di euro, porta alla proposta di distribuzione a quasi 2,8 miliardi di euro a saldo, corrispondente a un importo unitario di 15,20 centesimi di euro per azione.

 

 

Fonte:www.investing.com