Home Dal mondo Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa

Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa

45

Avvio poco mosso per i principali listini del Vecchio Continente, con gli investitori che attendono i numeri dell’inflazione americana e di Francia, Spagna e Germania. A Piazza Affari proseguono le trimestrali

 

Le Borse europee iniziano poco mosse la giornata di contrattazioni: a Milano il Ftse Mib apre a +0,16%, il Dax di Francoforte a +0,16%, il Cac 40 di Parigi a +0,15%, l’Ibex 35 di Madrid a -0,29%, il Ftse 100 di Londra a +0,15%.

Grande attesa per i risultati dell’inflazione Pce Usa, della Francia, Spagna e Germania che dovrebbero essere diffusi in mattinata. Le attese per i numeri di gennaio dei prezzi Usa, che saranno comunicati nel pomeriggio, sono per un +0,3% dopo il +0,2% di dicembre.

A Milano proseguono le trimestrali, con Saipem che ha chiuso il quarto trimestre meglio delle attese e prevede il ritorno al dividendo nel 2025, con le stime migliorate per il 2024.

Numeri positivi anche per Moncler, che non fa prezzo in apertura, dopo aver diffuso risultati con utili e ricavi in salita. Tra i titoli, da seguire oggi Poste (+2,5%) che ha messo a segno nel 2023 ricavi in salita del 5,4% a 12 miliardi e un ebit record a 2,62 miliardi (+9,4%), annunciando per il 20 marzo il nuovo piano. In rialzo anche l’utile di Prysmian (+7,5%) a 547 milioni, con un calo dei ricavi dell’1,1%. Attesa per i numeri di Leonardo che arriveranno al termine della seduta odierna.

Sul versante valutario non si muove il cambio euro/dollaro che resta a 1,0832. Il prezzo del petrolio è in calo, con il Brent scadenza aprile che cede lo 0,3%, a 83,43 dollari al barile. Lo spread apre a 141,6 punti, il rendimento del decennale italiano scende al 3,86%, mentre quello tedesco si attesta al 2,44%.

 

 

Fonte:www.financialounge.com