Home Dal mondo L’Europa apre contrastata, a Piazza Affari brilla Mps (+7%) dopo i conti

L’Europa apre contrastata, a Piazza Affari brilla Mps (+7%) dopo i conti

51

Avvio senza slancio per i principali listini del Vecchio Continente, con gli investitori che seguono la pubblicazione dei conti delle banche. Mps torna al dividendo, dopo aver messo a segno utile superiore a 2 miliardi. Oggi tocca a Bper

 

Le Borse europee iniziano la giornata di contrattazioni all’insegna della cautela: a Milano il Ftse Mib apre a +0,18%, il Dax di Francoforte a -0,10%, il Cac 40 di Parigi a +0,06%, l’Ibex 35 di Madrid a -0,21% e il Ftse 100 di Londra a +0,16%.

Prosegue la stagione delle trimestrali, con la pubblicazione dei conti delle principali banche. Dopo UniCredit e Intesa, Mps, che apre in netto rialzo a +6,4%, ha stabilito il ritorno alla distribuzione di un dividendo pari a 0,25 euro per azione, a fronte di un utile per il 2023 pari a 2,052 miliardi di euro. Oggi tocca a Bper. Il gruppo petrolifero francese TotalEnergies ha generato nel 2023 un utile netto di 21,4 miliardi di dollari (19,8 miliardi di euro), mettendo a segno un nuovo record dopo quello del 2022. Sotto la lente anche il settore auto, con Ford Motor che vola nel pre market (+6%), a Wall Street, dopo la trimestrale.

Sul fronte valutario, l’euro si rafforza a 1,077 dollari, da 1,074 del precedente closing. Il prezzo del petrolio si muove poco, con il Wti scadenza marzo che tratta a 73,36 dollari al barile, mentre il Brent scadenza aprile scende dello 0,08%, a 78,54 dollari al barile. Il prezzo del gas naturale ad Amsterdam si attesta sui 28,35 euro al megawattora (-0,9%). Lo spread apre stabile a 155 punti base, con il rendimento del decennale del Tesoro al 3,82%.

 

 

Fonte:www.financialounge.com