Home Dal mondo Poste Italiane poco mosso a Piazza Affari dopo via libera governo a...

Poste Italiane poco mosso a Piazza Affari dopo via libera governo a vendita quota

55

Le Borse europee iniziano cauti la giornata di contrattazioni, dopo che la Bce non ha ritoccato i tassi. A Wall Street crolla Tesla (-12%) dopo i numeri deludenti della trimestrale

 

Avvio all’insegna della prudenza per i principali listini del Vecchio Continente, dopo che ieri la Bce ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse: a Milano il Ftse Mib apre a +0,11%, il Dax di Francoforte a -0,22%, il Cac 40 di Parigi a +0,57%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,10% e il Ftse 100 di Londra a +0,65%.

La Bce ha lasciato i tassi di interesse invariati al 4,5% e la presidente della banca centrale, Christine Lagarde ha precisato che per adesso è ancora prematuro discutere di tagli dei tassi. I dati che arrivano dagli Usa mostrano un’economia ancora solida, con il Pil cresciuto del 3,3% nel quarto trimestre del 2023.

A Wall Street crolla Tesla (-12,12%) dopo la trimestrale deludente, mettendo a segno così la peggiore seduta dal 2020. La crescita dei volumi nel 2024, come sottolineato dal marchio di auto elettriche, potrebbe essere sensibilmente inferiore a quella del 2023, dato che lavorerà al lancio della prossima generazione di veicoli nella Gigafactory Texas. Il comparto tech resta sotto la lente, dopo le prospettive deludenti annunciate ieri dal colosso Usa Intel.

Sul fronte dei singoli titoli, a Piazza Affari focus su Poste (+0,29%), dopo che ieri il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla vendita di una partecipazione di Poste Italiane, mantenendo però il controllo. Attualmente Cdp detiene il 35% di Poste e il Mef il 29,26%.

In calo il prezzo del greggio, dopo aver raggiunto ieri i massimi da oltre un mese, con il Wti scadenza marzo che tratta a 76,74 dollari al barile (-0,8%), mentre il Brent di pari scadenza a 81,96 dollari al barile (-0,57%). In calo il prezzo del gas, sotto la soglia dei 27 euro per megawattora. Lo spread apre in area 153 punti.

 

 

Fonte:www.financialounge.com