Home Dal mondo Il FMI avverte che l’IA potrebbe influenzare il 40% dei posti di...

Il FMI avverte che l’IA potrebbe influenzare il 40% dei posti di lavoro a livello globale

16

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha espresso preoccupazione per il potenziale impatto dell’intelligenza artificiale (IA) sull’occupazione in tutto il mondo

 

Il direttore generale del FMI Kristalina Georgieva ha sottolineato le sfide significative che i progressi dell’IA potrebbero porre al mercato del lavoro.

Secondo un recente rapporto del FMI, l’IA influenzerà il 60% dei posti di lavoro nelle regioni sviluppate e il 40% dei posti di lavoro a livello mondiale.

Nei mercati emergenti si prevede un tasso di impatto del 40%. La metà di questi posti di lavoro potrebbe subire impatti negativi, mentre altri potrebbero beneficiare di guadagni di efficienza. Tuttavia, l’avanzamento della tecnologia comporta il rischio di ampliare il divario digitale globale e le disuguaglianze di reddito, soprattutto per quanto riguarda i lavoratori più anziani.

Il rapporto fa luce sulla crescente disuguaglianza tra le nazioni come conseguenza dello sviluppo dell’IA.

La Georgieva ha sottolineato l’urgenza di creare nuove reti di sicurezza sociale e di elaborare strategie politiche adatte alle economie sviluppate per affrontare i rischi associati a questo progresso tecnologico. Ha inoltre sottolineato l’importanza di interventi politici per aiutare le aree a basso reddito a sfruttare le opportunità dell’IA.

 

 

Fonte:www.investing.com