Home Dal mondo Pmi: l’Eurozona rallenta, in Italia si contraggono anche i servizi

Pmi: l’Eurozona rallenta, in Italia si contraggono anche i servizi

49

È quanto emerge da una nota

 

I servizi si contraggono ad agosto in Italia, l’indice dell’indagine Hcob Pmi di S&P, che rileva l’attività terziaria del nostro Paese, si è posizionato a quota 49,8, inferiore alle stime degli analisti che prevedevano 50,4, ed in calo rispetto al 51,5 fatto registrare a luglio.

In calo anche l’occupazione per il secondo mese consecutivo.

I dati italiani si inseriscono in un contesto di crisi che coinvolge tutta l’Unione europea. Infatti, l’indice Pmi sull’attività dei servizi nell’Eurozona, realizzato da S&P Global Inc, ha registrato una flessione a 47,9 punti nel mese di agosto dai 50,9 punti di luglio, toccando il valore minimo da 30 mesi. È la prima volta da dicembre che l’attività terziaria entra in fase di contrazione con un valore inferiore ai 50 punti.

Le stime della vigilia erano per una lettura a 48,3 punti. L’indice composito (che unisce terziario e manifatturiero) è invece sceso ad agosto a 46,7 da 48,6 di luglio: si tratta del terzo mese consecutivo di contrazione della produzione ed il calo più rapido da novembre 2020. Ma se si esclude il periodo della pandemia, l’attività è crollata ai minimi da marzo 2013, quando si arrivò alla crisi del debito sovrano.

 

 

Fonte:www.investing.com