Home Dal mondo Borse positive nel giorno della Bce, conti super per Meta che brilla...

Borse positive nel giorno della Bce, conti super per Meta che brilla nell’after-hours

44

Dopo l’aumento dei tassi deciso della Fed, oggi è il giorno della Bce

 

Avvio con il segno più per i principali listini europei in attesa della decisione sui tassi di interesse da parte della Banca centrale europea. L’indice Ftse Mib apre in rialzo dello 0,4% e rimane sopra quota 29mila punti. Bene anche Parigi e Madrid, intorno alla parità, invece, Francoforte e Londra.

Archiviato l’aumento di 25 punti base deciso dalla Fed, i mercati sono già pronti a seguire le decisioni della Bce e soprattutto a cogliere indizi dal discorso della presidente Christine Lagarde. Come accaduto per la banca centrale Usa, anche per quella europea non sono attese sorprese ed è previsto un aumento di 25 punti base. La decisione verrà resa nota alle 14:15 italiane.

L’aumento dei tassi da parte della Fed si è riflesso positivamente sull’andamento della Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei 225 ha chiuso la giornata in rialzo dello 0,68 per cento a 32.891,16 punti.

Sul fronte materie prime, il petrolio è in rialzo, con il mercato che prevede una riduzione dell’offerta da parte dei maggiori produttori di greggio, cosa che controbilancia i timori legati all’aumento dei tassi americani. I future del Wti settembre salgono dello 0,89% a 79,48 dollari al barile, quelli del Brent settembre dello 0,77% a 83,56 dollari. Poco mossi i prezzi del gas naturale: i contratti settembre scambiati ad Amsterdam, dopo avere segnato una prima posizione a 30,05 euro al megawattora, scendono dello 0,06% a 30,33 euro. Sul valutario, l’euro resta sopra quota 1,1 sul dollaro e passa di mano a 1,109 dollari (1,105 alla chiusura di ieri).

 

 

Fonte:www.financialounge.com