Home Dal mondo Borse asiatiche poco mosse, occhi puntati sulle misure di stimolo cinesi

Borse asiatiche poco mosse, occhi puntati sulle misure di stimolo cinesi

71

Listini asiatici poco mossi questo venerdì, con gli investitori che valutano le misure di stimolo cinesi e la debolezza dei titoli tecnologici dopo che il gigante della produzione di chip TSMC ha registrato profitti in calo e ha presentato previsioni negative per l’anno in corso

 

I titoli cinesi recuperano alcune perdite settimanali grazie alle nuove misure volte a stimolare la spesa nei settori dell’automobile e dell’elettronica di consumo.

L’indice Hang Seng di Hong Kong ha registrato la migliore performance in Asia, salendo dello 0,7% grazie alla forza dei titoli cinesi quotati sulla borsa locale.

Gli indici della Cina continentale Shanghai Shenzhen CSI 300 e Shanghai Composite sono rimasti pressoché invariati dopo aver ceduto la maggior parte dei guadagni iniziali. Tutti e tre gli indici si avviano a registrare un calo settimanale di oltre l’1%, anche se venerdì hanno ridotto alcune perdite settimanali.

Taiwan Semiconductor Manufacturing Co, la società di maggior valore in Asia, è crollata del 3% questo venerdì dopo che l’azienda ha registrato un calo del 23% degli utili del secondo trimestre e ha avvertito che le vendite e gli utili sono destinati a diminuire ulteriormente quest’anno.

TSMC non è stata l’unica a presentare prospettive deboli. Sunny Optical Technology Group di Hong Kong, che produce componenti per smartphone per diversi marchi importanti, è scesa dell’1% dopo aver annunciato un calo degli utili fino al 70% nel primo semestre del 2023.

In calo i listini asiatici legati al settore tech, con il sudcoreano KOSPI in calo dello 0,1%, mentre l’indice Taiwan Weighted è sceso dello 0,7%.

L’indice australiano ASX 200 è sceso dello 0,3%, nei timori per il rallentamento della domanda di materie prime in Cina.

 

 

Fonte:www.investing.com