Home Dal mondo Elkann, Stellantis non ha bisogno dell’Italia come azionista

Elkann, Stellantis non ha bisogno dell’Italia come azionista

89

Giovedì John Elkann, presidente di Stellantis NV, ha chiarito che Stellantis sta andando bene e non ha bisogno che il governo italiano diventi azionista

 

“Penso che gli Stati investano nelle aziende quando queste vanno male. E Stellantis sta andando molto bene”, ha detto Elkann a Torino in un commento confermato da un portavoce.

Il governo francese, ex investitore di PSA che nel 2021 si è fusa con Fiat Chrysler per formare Stellantis, è considerato un azionista “rilevante” del gruppo con una quota del 6% circa.

Il presidente Elkann, che è anche amministratore delegato della società di investimento Exor, ha affermato che la posizione della Francia come azionista di Stellantis è giustificata dalle sfide affrontate da PSA in passato, che hanno richiesto l’intervento del governo francese.

Exor è il maggiore azionista di Stellantis con una quota del 14%.

Le azioni di STLA sono in rialzo dell’1,44% nelle contrattazioni pomeridiane di giovedì.

 

 

www.investing.com