Home Dal mondo Tim, Cda non delibera su cooptazione consigliere

Tim, Cda non delibera su cooptazione consigliere

58

Lo dicono due fonti a conoscenza della situazione

 

Nessuna delibera da parte del consiglio di Telecom Italia (Tim) riunitosi oggi in seduta straordinaria su richiesta di un gruppo di consiglieri che avevano sollecitato la cooptazione di Luciano Carta, candidato sostenuto da Vivendi, per coprire la casella lasciata vuota dal numero uno del gruppo francese Arnaud de Puyfontaine in consiglio.

Le due fonti hanno anche aggiunto che oltre a quello di Carta saranno probabilmente vagliati altri profili nell’ambito di un processo formale di ricerca, al termine del quale verrà convocato un nuovo consiglio.

De Puyfontaine si è dimesso dal consiglio di Tim a gennaio, chiedendo una nuovo assetto di governance per il gruppo telefonico, di cui la media company francese è il primo azionista con il 24% del capitale ordinario, davanti a Cassa depositi e Prestiti, che detiene il 10% circa.

Il 9 giugno sono attese le nuove offerte per la rete fissa di Tim che dovrebbero essere esaminate in un Cda ordinario il 22 giugno.

 

 

Fonte:www.reuters.com