Home Dal mondo Sull’oro pesa l’incertezza sul tetto del debito

Sull’oro pesa l’incertezza sul tetto del debito

91

I prezzi dell’oro sono stati scambiati al di sotto dei livelli chiave questo mercoledì, con l’incertezza sul tetto del debito statunitense che ha innescato un rimbalzo del dollaro e dei rendimenti del Tesoro

 

L’oro ha registrato una serie di prese di profitto nelle ultime sedute, dopo essere salito ai massimi storici all’inizio del mese. Ma le recenti perdite hanno visto il metallo perdere il livello di supporto di 2.000 dollari l’oncia, che è stato tenuto sotto stretta osservazione.

Il rimbalzo del dollaro e i rendimenti dei Treasury hanno pesato sul metallo giallo, mentre proseguono i negoziati sull’innalzamento del tetto del debito degli Stati Uniti in vista della scadenza del 1° giugno.

L’oro spot è salito dello 0,1% a 1.991,76 dollari l’oncia, mentre i future dell’oro sono saliti leggermente a 1.995,85 dollari l’oncia al momento della scrittura. Entrambi gli strumenti sono scesi di quasi l’1,5% ciascuno martedì.

Intanto, i prezzi del rame hanno toccato i minimi di cinque mesi a causa dei segnali economici più deboli provenienti dalla Cina.

I future del rame sono scesi dello 0,1% ai minimi di 5 mesi e mezzo, a 3,6557 dollari la libbra, dopo che i dati hanno mostrato che sia la produzione industriale che le vendite al dettaglio sono salite meno del previsto ad aprile.

Anche gli altri metalli preziosi sono rimasti fermi mercoledì, con i future di platino e argento in salita di circa lo 0,1% ciascuno.

 

 

Fonte:www.investing.com