Home Dal mondo Listini asiatici in salita, i mercati si aspettano la fine dei rialzi...

Listini asiatici in salita, i mercati si aspettano la fine dei rialzi dei tassi

57

Listini asiatici perlopiù positivi questo venerdì, grazie al calo dell’inflazione che ha alimentato le crescenti aspettative che le banche centrali globali arrestino i cicli di inasprimento

 

La prospettiva di una pausa nei rialzi dei tassi globali ha sostenuto i mercati asiatici, con gli indici cinesi Shanghai Shenzhen CSI 300 e Shanghai Composite in crescita rispettivamente dello 0,3% e dello 0,2%. I due indici sono stati sostenuti anche da un inaspettato rimbalzo di esportazioni, che potrebbe preannunciare una maggiore ripresa economica nel Paese.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è rimasto invariato, mentre il giapponese Nikkei 225 è salito dell’1%.

L’indice Straits Times di Singapore è salito dello 0,3%, mentre il KOSPI della Corea del Sud e l’indice ASX 200 dell’Australia hanno guadagnato lo 0,5% ciascuno.

La decisione dell’Autorità Monetaria di Singapore di bloccare i futuri rialzi dei tassi arriva poco dopo le analoghe mosse di diversi paesi dell’area, tra cui India, Corea del Sud, Filippine e Australia.

La maggior parte delle banche centrali regionali aveva aumentato bruscamente i tassi di interesse fino al 2022 per frenare l’aumento dell’inflazione, ma adesso i mercati temono che i tassi di interesse elevati possano pesare sulla crescita economica di quest’anno.

Infatti, gli indicatori recenti segnalano già un raffreddamento dell’attività, che potrebbe peggiorare se i tassi rimarranno relativamente alti nel breve termine.

I segnali della Fed hanno anche mostrato che i responsabili politici temono una “lieve” recessione degli Stati Uniti quest’anno, che potrebbe potenzialmente estendersi ad altre regioni.

Per questo motivo, i mercati sono rimasti cauti nei confronti degli asset più rischiosi, limitando i guadagni dei mercati asiatici questo venerdì.

 

 

Fonte:www.investing.com