Home Dal mondo Authority Usa accusa Binance di trading illecito

Authority Usa accusa Binance di trading illecito

55

Cripto in difficoltà martedì dopo che la CFTC (Commodity Futures Trading Commission) ha citato in giudizio Binance, la più grande exchange di criptovalute al mondo, per presunta violazione delle regole di trading

 

In un documento del tribunale, ripreso dalla CNBC, la Commissione sostiene che Binance abbia violato otto disposizioni di una legge sul trading di materie prime “progettata per prevenire e individuare il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo”. La causa è stata depositata lunedì presso il tribunale federale di Chicago.

L’amministratore delegato di Binance, Changpeng Zhao, ha da subito respinto le accuse, sostenendo che l’azienda “non fa trading a scopo di lucro e non manipola il mercato in nessun caso”.

Zhao sostiene che, sebbene Binance “effettui operazioni di trading in varie situazioni”, questo avviene principalmente “per coprire le spese in valute fiat o altre criptovalute”, dal momento che le entrate della piattaforma cripto avvengono in moneta virtuale.

Inoltre, la CFTC sostiene che Binance abbia istruito dipendenti e clienti a “eludere i controlli di conformità della borsa cinese”.

Mentre la situazione si sta risolvendo, il settore delle criptovalute sta nuovamente perdendo le posizioni guadagnate negli ultimi giorni. Secondo gli esperti, qualsiasi azione normativa che riguardi il più grande sito di scambio di criptovalute al mondo potrebbe avere importanti implicazioni per il settore.

Bitcoin ed Ethereum sono in calo di circa il 3% questa mattina, con Investing.com BNB Index che ha perso il 5%. Anche i titoli esposti alle criptovalute hanno risentito della notizia: Coinbase e MicroStrategy hanno chiuso la seduta di lunedì con perdite del 7% circa.

 

 

Fonte:www.investing.com