Home Dal mondo Valute asiatiche in salita, dollaro al minimo di 2 mesi dopo IPC

Valute asiatiche in salita, dollaro al minimo di 2 mesi dopo IPC

106

La maggior parte delle valute asiatiche ha registrato un forte rialzo questo venerdì, mentre il dollaro ha toccato un minimo di due mesi dopo i dati sull’inflazione statunitense, più deboli del previsto, che hanno aumentato le aspettative di un rallentamento del ritmo di rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve

 

In Cina, lo yuan è salito dello 0,3% a 7,1669 contro il dollaro, il livello più alto da oltre due settimane. Anche se le autorità cinesi hanno respinto le recenti speculazioni su un possibile allentamento delle restrizioni COVID, i mercati azionari locali sono saliti sulla prospettiva di una simile mossa.

Le valute asiatiche sono salite, mentre il dollaro è sceso in vista di un aumento dei tassi di interesse più contenuto da parte della Fed a dicembre. Il won sudcoreano è salito dell’1,7% a un massimo di quasi tre mesi.

Il dollaro di Taiwan e la rupia indiana sono entrambi saliti dopo il forte rialzo della seduta precedente, mentre il dollaro australiano è salito dello 0,1% ai massimi di un mese e mezzo.

In controtendenza, lo yen è sceso dello 0,6% dopo che i dati hanno mostrato che l’IPC è cresciuto al ritmo più veloce in oltre 40 anni nel mese di ottobre. Ma la valuta si è mantenuta su un massimo di due mesi rispetto al dollaro, dopo un’impennata del 3% nella sessione precedente.

L’indice del dollaro è sceso dello 0,2%, ai minimi di due mesi dopo che i dati hanno mostrato che l’IPC statunitense è cresciuto del 7,7% a ottobre, il ritmo più lento degli ultimi nove mesi.

 

 

Fonte:www.investing.com