Home Dal mondo Fineco, tassi spingono margine finanziario. Trim2 sopra attese

Fineco, tassi spingono margine finanziario. Trim2 sopra attese

28

Dopo aver chiuso il trimestre con risultati sopra le attese grazie a margine di interesse e trading, Fineco alza le prospettive per il margine finanziario alla luce della mutata curva dei tassi e lima l’outlook per l’attività di investimento

 

Il margine finanziario, che somma il risultato della gestione di tesoreria al margine di interesse, è proiettato in salita del 30-35% il prossimo anno, dai 330 milioni circa previsti a fine anno sulla base dell’attuale curva forward.

Per quanto riguarda i ricavi dell’attività di investimento, l’aumento atteso, limando la precedente proiezione per incorporare l’effetto negativo dei mercati nei primi sei mesi del 2022, è del 10%.

Nel primo semestre, i ricavi sono saliti del 15% a 464,3 milioni con un +22% su anno dell’attività di investimento e un +19% del margine finanziario netto.

L’utile netto è salito del 20,5% a 222,5 milioni, il cost/income ratio è stato del 29,3% e il Cet1 si è attestato a 19,4% rispetto al 19,3% al 31 marzo.

Per quanto riguarda l’attività oltreconfine, l’AD Alessandro Foti ha spiegato che proseguono i colloqui con il regolatore britannico per definire le condizioni alle quali continuare a offrire i servizi di Fineco in Gran Bretagna dopo l’uscita dalla Ue.

Nel corso del 2023, inoltre, Fineco sbarcherà in Germania con la propria piattaforma di brokerage.

Il cda ha approvato l’impegno a raggiungere lo stato di net-zero emission entro il 2050 relativo alle emissioni sia operative che finanziate.

 

 

Fonte:www.reuters.com