Home Dal mondo Snap, i punti salienti del report del secondo trimestre

Snap, i punti salienti del report del secondo trimestre

72

Snap ‘camera company’ e società madre di Snapchat, è crollata nella sessione after-hours di giovedì dopo aver riportato i risultati finanziari del secondo trimestre. Ecco i punti salienti del rapporto sugli utili.

 

Cosa è successo Snap ha registrato un fatturato del secondo trimestre di 1,11 miliardi di dollari, in aumento del 13% su base annua; la cifra è risultata inferiore alla stima di Wall Street che si attestava a 1,14 miliardi. Dati di Benzinga Pro.

La società ha riportato una perdita trimestrale di 0,02 dollari per azione, mancando la stima di Wall Street che prevedeva una perdita di 0,01 dollari per azione.

Nel secondo trimestre Snap ha riportato 347 milioni di utenti attivi giornalieri (DAU), in aumento del 18% su base annua; Snap ha affermato che i DAU sono cresciuti sia su base sequenziale che su base annua in Nord America, Europa e altrove.

“Sebbene la crescita costante della nostra community aumenti le opportunità a lungo termine, per la nostra attività i nostri risultati finanziari del secondo trimestre non riflettono la nostra ambizione”, ha affermato Evan Spiegel, CEO di Snap.

La società ha evidenziato la sua costante attenzione alla sua piattaforma di realtà aumentata e alla crescita tra i partner chiave e gli inserzionisti nel secondo trimestre.

Il tempo totale trascorso a guardare Spotlight è cresciuto del 59% su base annua.

Un contenuto di Snap Original chiamato ‘The Fight Inside’ è stato visto da oltre 10 milioni di Snapchatter, ha riferito la società. I nuovi Snap Original includono contenuti della ginnasta Simone Biles e delle influencer Dixie e Charli D’Amelio.

Cosa potrebbe succedere La società ha annunciato che non fornirà la guidance per il terzo trimestre.

“Date le incertezze relative all’ambiente operativo, non forniremo le nostre aspettative sui ricavi o l’EBITDA rettificato per il terzo trimestre del 2022”, ha dichiarato la società.

La società ha anche annunciato che è stato autorizzato un programma di riacquisto di azioni proprie da 500 milioni di dollari da parte del consiglio di amministrazione: il piano prevede l’acquisto di azioni sul mercato aperto o tramite transazioni negoziate privatamente.

“L’obiettivo del programma è utilizzare il solido bilancio dell’azienda per compensare una parte della diluizione relativa all’emissione di azioni per i dipendenti”, ha affermato la società.

Snap ha chiuso il secondo trimestre con 4,9 miliardi di dollari in disponibilità liquide e mezzi equivalenti.

 

 

 

Fonte:www.benzinga.com