Home Dal mondo Quali sono i titoli tecnologici meno apprezzati dagli investitori istituzionali?

Quali sono i titoli tecnologici meno apprezzati dagli investitori istituzionali?

117
Hands in a digital universe background

Secondo Morgan Stanley, sette sono i titoli tech poco gettonati dai principali portafogli istituzionali

 

Da una ricerca fatta da Erik Woodring, analista di Morgan Stanley, emerge che sette titoli tech a grande capitalizzazione non sembrano essere particolarmente interessanti per gli investitori istituzionali. Stiamo parlando di Microsoft (NASDAQ:MSFT), Apple (NASDAQ:AAPL), Amazon (NASDAQ:AMZN), Nvidia (NASDAQ:NVDA), Google (NASDAQ:GOOGL), Cisco (NASDAQ:CSCO) e IBM (NYSE:IBM).

La ricerca condotta da Woodring ha evidenziato che “lo spread tra la proprietà istituzionale attiva e la ponderazione dell’S&P 500 per le maggiori società tecnologiche (in base alla capitalizzazione di mercato) – AAPL, AMZN, FB (NASDAQ:FB), GOOGL e MSFT – era di -80 punti base alla fine del Q1 22, mentre era di +22 punti base per gli altri tech large-cap”. L’analista ha anche aggiunto che questi titoli tecnologici a grande capitalizzazione sono poco inflazionati rispetto all’S&P 500 e che solo AAPL, NVDA e CSCO hanno visto aumentare la loro proprietà nel primo trimestre.

Infatti, la ponderazione del portafoglio istituzionale attivo di Apple è stata del 5,75%, inferiore a quella dell’S&P 500 (7,07%), mentre quella del portafoglio istituzionale attivo di Microsoft è stata del 4,15%, rispetto alla ponderazione dello S&P 500 del 6,04%.

 

 

Fonte:www.financialounge.com