Home Dal mondo Sberbank paga bond estero in rubli, scade licenza su debito russo

Sberbank paga bond estero in rubli, scade licenza su debito russo

33

Uno dei più importanti istituti di credito russi ha pagato in rubli gli interessi di un Eurobond denominato in dollari, mentre nella giornata odierna scade la licenza rilasciata dagli Stati Uniti che ha permesso alla Russia di rispettare gli impegni sul proprio debito estero

 

“A causa delle sanzioni che Stati Uniti e Regno Unito hanno imposto a Sberbank”, si legge nella nota della banca russa, “non si possono effettuare pagamenti agli investitori in conformità con la documentazione di emissione delle obbligazioni”.
La banca, che si definisce “responsabile e affidabile sui mercati dei capitali russi e internazionali”, fa “il necessario” per effettuare pagamenti di cedole basandosi sull’attuale legislazione russa e “nel mezzo delle sanzioni restrittive che ha dovuto affrontare”. Sberbank conferma “di disporre di liquidità sufficiente per adempiere a tutti i suoi obblighi e sta facendo ogni sforzo per onorare il proprio debito”, aggiunge la nota.
L’istituto deve ora affrontare il pagamento di due emissioni subordinate Eurobond, SBERRU 5,125% con un nozionale totale di USD 2 miliardi con scadenza ottobre 2022 e SBERRU 5,25% con nozionale di $1 miliardo e scadenza maggio 2023, entrambe a cedola semestrale.
Intanto, aumentano le pressioni sul debito russo e sui creditori internazionali. Dopo i rumor della scorsa settimana, il Tesoro statunitense non ha rinnovato l’estensione della deroga che ha permesso al Cremlino di rispettare gli impegni obbligazionari precedenti.

 

 

Fonte:www.proiezionediborsa.com