Home Economia Dollaro in calo, ma resta vicino al massimo di 20 anni

Dollaro in calo, ma resta vicino al massimo di 20 anni

33

Il dollaro è stato richiesto molto quest’anno, visto che la Fed è stata considerata come una delle banche centrali più aggressive nella lotta all’inflazione

 

Il dollaro USA è in calo negli scambi di questo venerdì, ma resta vicino al massimo di 20 anni dopo che il Presidente della Fed Jerome Powell ha confermato la possibilità di nuovi aumenti dei tassi per combattere l’aumento dell’inflazione USA.

Alle 09:15 AM CEST, l’indice del dollaro, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di sei principali valute, è in calo dello 0,2% a 104,645, non lontano dal massimo di due decenni di 104,92.

La banca centrale statunitense ha alzato i tassi di interesse di 50 punti base la settimana scorsa, l’aumento maggiore degli ultimi 22 anni, e si prevede che continui su questa strada nei prossimi mesi.

“Se l’economia si comporterà come ci si aspetta… sarebbe appropriato un ulteriore aumento di 50 punti base nei prossimi due vertici”, ha dichiarato Powell in un’intervista al programma radiofonico Marketplace giovedì.

Tuttavia, ha aggiunto che la Fed non sta “considerando attivamente” un aumento più consistente di 75 punti base, dichiarazioni che hanno spinto alcuni trader a ridurre le loro posizioni lunghe sul dollaro.

Il cambio USD/JPY è salito dello 0,2% a 128,58, in salita dal minimo di due settimane di 127,50 dopo che lo yen ha ricevuto supporto dal calo del rendimento dei decennali USA dal massimo di lunedì del 3,203%.

 

 

Fonte:www.euronews.com