Home Attualità Saipem, Ebitda adj primo trimestre +65%, oltre attese

Saipem, Ebitda adj primo trimestre +65%, oltre attese

35

Saipem ha reso noto che l’Ebitda adjusted è aumentato del 65% nel primo trimestre, superato le stime, trainatp dalle divisioni Engineering & Construction (E&C) Offshore e Drilling Offshore

 

L’Ebitda adjusted è pari a 145 milioni di euro, in crescita dagli 88 milioni del primo trimestre 2021 (circa 120 milioni di euro nel 4Q 2021 al netto dell’impatto della backlog review).

“L’andamento dell’EBITDA adjusted segue sostanzialmente i driver di crescita dei ricavi”, dice la nota.

Il risultato supera il consensus delle stime elaborate da Refinitiv di 103 milioni di euro.

I nuovi ordini sono saliti a 2,36 miliardi di euro dai precedenti 1,59 miliardi di euro.

I risultati arrivano a un mese dall’annuncio di un aumento di capitale di 2 miliardi di euro, nell’ambito di un piano di salvataggio che ridimensiona le ambizioni green per concentrarsi maggiormente sull’attività principale della società, quella di gas e petrolio.

La società ha confermato le indicazioni fornite il 25 marzo, che prevedono un Ebitda adj di oltre 500 milioni di euro quest’anno.

Saipem (BIT:SPMI) ha detto che il backlog complessivo dei progetti in Russia è pari a 1,8 miliardi di euro.

Il debito netto post IFRS-16 è in miglioramento a 1,25 miliardi di euro (1,541 miliardi al 31 dicembre 2021), “grazie ai primi interventi dei soci di riferimento nel contesto della manovra di rafforzamento patrimoniale e finanziario”.

Il rafforzamento patrimoniale e finanziario del gruppo prosegue in linea con quanto previsto con Eni (BIT:ENI) Cdp Industria che hanno versato entro il 31 marzo 2022 646 milioni in conto futuro aumento di capitale, con la quota Eni pari a 458 milioni convertita in versamento a patrimonio netto – “riserva targata”.

 

 

Fonte:www.proiezionidiborsa.com