Home Senza categoria Credit Suisse vede perdita in trim1 su crescenti costi legali

    Credit Suisse vede perdita in trim1 su crescenti costi legali

    38

    Credit Suisse Group prevede una perdita nel primo trimestre a causa di un aumento degli accantonamenti per spese legali, del rallentamento dell’attività commerciale e dell’impatto della guerra in Ucraina

     

    La banca svizzera si sta ancora riprendendo dai miliardi di perdite nel 2021, che hanno innescato una scossa ai vertici, con il gruppo alle prese con ulteriori indagini sulla compliance e sulla capacità di gestione dei rischi.

    Il titolo ha perso il 2,8% nelle attività di trading pre-market.

    L’istituto ha detto che gli accantonamenti relativi a una serie di questioni legali, tutte originate più di un decennio fa, sono aumentati di circa 600 milioni di franchi svizzeri (631 milioni di dollari) per un totale di circa 700 milioni di franchi.

    Nei risultati previsti il 27 aprile, Credit Suisse “prevede di riportare una perdita, in seguito a questo aumento delle riserve”, senza specificare ulteriormente.

    L’esposizione del gruppo all’impatto dell’invasione russa dell’Ucraina penalizzerà i risultati per un totale di 200 milioni di franchi in entrate negative e accantonamenti per perdite di credito.

    I risultati del primo trimestre includeranno anche perdite precedentemente segnalate per circa 350 milioni di franchi, relative a un calo del valore nella quota dell’8,6% in Allfunds Group, ha comunicato la banca.

    Queste perdite saranno parzialmente compensate da una ripresa negli accantonamenti da circa 170 milioni di franchi legati ai reclami contro il fondo d’investimento Archegos, in aggiunta a guadagni in ambito immobiliare per circa 160 milioni di franchi.

     

     

     

    Fonte:www.euronews.com