Home Dal mondo Oro in salita, tra Fed più aggressiva e conflitto in Ucraina

Oro in salita, tra Fed più aggressiva e conflitto in Ucraina

48

L’oro è in calo negli scambi asiatici di questo martedì, mentre i rendimenti dei Treasury toccano massimi pluriennali

 

Tra le ragioni del rialzo, la posizione più aggressiva della Federal Reserve sulla politica monetaria ed il protrarsi del conflitto in Ucraina, che offre supporto al bene rifugio.

I future dell’oro sono in salita dello 0,39% a 1.937 dollari alle 5:58 AM CET.

Powell ha dichiarato che la Fed potrebbe doversi muovere più rapidamente sugli aumenti dei tassi se l’inflazione non scenderà.

La Presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde parlerà BIS innovation summit, nel corso della giornata, mentre Powell e il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey terranno degli interventi domani.

Sul fronte dei Treasury, il rendimento dei decennali è salito al 2,3% per la prima volta da maggio 2019.

Intanto, il conflitto in Ucraina partito con l’invasione russa del 24 febbraio continua. L’Ucraina ha dichiarato lunedì che non obbedirà a nessun ultimatum lanciato dalla Russia per lasciare la città di Mariupol.

 

Per quanto riguarda gli altri metalli preziosi, il palladio, utilizzato dall’industria automobilistica nella produzione come catalitico contro le emissioni, è sceso dello 0,5%. L’argento è in salita dello 0,5% mentre il platino è in salita dello 0,3%.

 

 

Fonte:www.financialounge.com