Home Economia NN IP: neutrali sull’azionario ma il rischio rimane, sottopeso sui Treasury

NN IP: neutrali sull’azionario ma il rischio rimane, sottopeso sui Treasury

29

NN Investment Partners sottolinea come le banche centrali abbiano deciso di mantenere la linea di normalizzazione monetaria nonostante le incertezze legate alla crisi ucraina, sulla quale è ancora presto per essere ottimisti

 

Le banche centrali restano impostate verso la normalizzazione monetaria, anche la Bce, nonostante le incertezze sulla crisi ucraina e il caro energia, focalizzandosi sull’inflazione e lasciando la porta aperta a un primo rialzo dei tassi nel secondo semestre. Le autorità cinesi invece continuano a prepararsi per stimoli economici più aggressivi. A fronte di questo scenario, NN Investment Partners ha deciso di sottopesare ancora l’esposizione ai Treasury americani, mentre resta neutrale sull’azionario, pur avvertendo che il rischio rimane e che la Borsa USA non rappresenta necessariamente un porto sicuro.

ANCORA PRESTO PER L’OTTIMISMO

Sull’uscita dalla crisi ucraina resta difficile essere ottimisti. Secondo NN IP lo scenario più probabile è che i combattimenti continuino fino a che la Russia realizzerà le sue ambizioni territoriali e forzerà l’Ucraina ad accettare il nuovo assetto. Le sanzioni occidentali contro la Russia sono verosimilmente destinate ad aumentare e non rimosse, per cui il paese resterà isolato e i prezzi energetici resteranno elevati, con gli europei impegnati ad accumulare scorte. Prevedibili anche ulteriori pressioni sui prezzi alimentari. NN IP nota che le banche centrali non sono in grado di prevenire aumenti dei prezzi indotti dalla guerra.

 

 

Fonte:www.financialounge.com