Home Dal mondo Future Ue positivi, Versailles chiede ritiro “immediato” della Russia

Future Ue positivi, Versailles chiede ritiro “immediato” della Russia

47

Sentiment positivo per l’azionario europeo nonostante la forte volatilità che sta caratterizzando i mercati finanziari in questo periodo del conflitto in Ucraina e che ha portato a forti perdite anche nella seduta di giovedì

 

Il future DAX è in calo di 8 punti, il future FTSE MIB indica +181 punti sul -4,2% della vigilia, il future CAC 40 è in rialzo di 40 punti mentre l’Euro Stoxx 50 è previsto in positivo di 10 punti dopo il -3% di ieri.

Segno negativo sui principali indici asiatici, con il Nikkei 225 che scende del 2%, l’Hang Seng cede l’1,3% mentre lo Shanghai Composite registra il +0,4%, dopo la stretta della SEC statunitense sugli audit delle società cinesi quotate a Wall Street. Una mossa che secondo Yum China Holdings, il proprietario dei ristoranti KFC, Taco Bell e Pizza Hut in Cina, potrebbe portare ad un delisting dalla borsa di New York “entro il 2024”.

Intanto, come risposta alle sanzioni Usa, Il governo di Vladimir Putin ha approvato un divieto di esportazione di 200 prodotti “almeno fino alla fine di quest’anno”. La sospensione include apparecchiature per le telecomunicazioni e mediche, veicoli, prodotti elettrici, altri prodotti forestali come il legno e prodotti agricoli, come grano, orzo, segale e mais. Il ministero dell’Economia russo ha difeso la decisione sostenendo che si tratta di “una risposta logica a quelle imposte contro loro Paese”, definite come “azioni ostili”.

A Versallies, prosegue il vertice dei leader Ue dopo che nella notte è stato pubblicato un comunicato congiunto in cui si chiede a Mosca di cessare l’azione militare e ritirare “tutte le forze militari dall’intero territorio dell’Ucraina immediatamente e incondizionatamente” rispettando “pienamente l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina all’interno dei suoi confini internazionalmente riconosciuti”.

Tra i principali appuntamenti macroeconomici, dopo il PIL oltre le previsioni del Regno Unito, sono previsti l’IPC di Spagna e Germania, mentre
per gli Stati Uniti conosceremo la fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan e il numero di piattaforme petrolifere, Baker Hughes.

 

 

Fonte:www.proiezionidiborsa.com