Home Dal mondo Verbali Fed, Ucraina, BCE:I fattori da seguire sui mercati

Verbali Fed, Ucraina, BCE:I fattori da seguire sui mercati

34

Ecco gli eventi principali da seguire sui mercati finanziari questo mercoledì 16 febbraio

 

Non è detta l’ultima parola. Secondo i presidente Biden un attacco russo in Ucraina “è ancora possibile” e “non è da escludere”, nonostante l’omologo Putin abbia ritirato parte delle truppe martedì dal confine con Kiev e dalla Crimea dopo le esercitazioni militari. Per il presidente Usa, tuttavia, le truppe “restano in posizione d’attacco”, e gli Stati Uniti “non hanno verificato il ritiro annunciato da Mosca”.

Sui mercati la propensione al rischio è nettamente migliorata dopo la notizia dell’apparente de-escalation, e “sebbene i rischi rimangano elevati, sembra un grande passo nella giusta direzione e gli investitori, come tutti gli altri, stanno tirando un enorme sospiro di sollievo”, scrivono in una nota gli analisti di Oanda.

Per il momento gli operatori possono quindi tornare a concentrarsi sulla politica monetaria. Questa sera alle 20:00 CET l Fed rilascerà i verbali dell’ultima riunione di gennaio, quando ha fatto capire che è arrivato il momento dell’aumento dei tassi e della riduzione del bilancio.

Le probabilità di un aumento dei tassi del 50% durante il prossimo vertice della Fed di marzo sono al 61% contro il 27,9% della settimana scorsa secondo il Fed Rate Monitor Tool di Investing.com.

Anche per la BCE è arrivato il momento di terminare il vasto programma di QE prima del previsto. Secondo il membro del consiglio direttivo Villeroy De Galhau, la banca dovrebbe terminare l’APP già nel terzo trimestre perché “ci tiene con le mani legate per troppo tempo”, senza bisogno di aumentare i tassi d’interesse “subito dopo”.

 

 

Fonte:www.euronews.com