Home Dal mondo Da seguire questo martedì: utili Pfizer e Peloton, report API

Da seguire questo martedì: utili Pfizer e Peloton, report API

86

Dopo i fuochi d’artificio della settimana scorsa, questa apertura di settimana è stata piuttosto sottotono, con l’S&P 500 in calo dello 0,3% ed il NASDAQ Composite in calo dello 0,6%. Gli utili dei principali titoli tech hanno innescato le mosse della scorsa settimana mentre gli utili e gli eventi di questo lunedì non si possono paragonare

 

Questo martedì si prevede più intenso, in attesa del rilascio dei report sugli utili di diversi colossi.

Ecco tre fattori che potrebbero condizionare la giornata di martedì:

Gli utili Pfizer (NYSE:PFE) sono attesi prima della campanella di apertura. Il colosso farmaceutico dovrebbe rilasciare entrate da 24,16 miliardi di dollari, con un utile per azione di 0,87 dollari, il doppio rispetto ai dati dello scorso anno, secondo gli analisti seguiti da Investing.com.  Le dichiarazioni dell’azienda circa la necessità di ulteriori dosi booster saranno attese, così come gli aggiornamenti sulla pillola per la cura del Covid-19 ed eventuali aggiornamenti su altri programmi non legati al Covid.

Tra i titoli legati alla pandemia, Peloton (NASDAQ:PTON) rilascerà gli utili dopo la campanella di chiusura. La performance tuttavia potrebbe essere meno notevole, ma si attendono indicazioni e suggerimenti sul futuro dell’azienda.

L’inflazione sarà l’altro grande tema di questa tornata di utili. La catena di ristoranti Tex-Mex Chipotle Mexican Grill (NYSE:CMG) rilascerà gli utili dopo la campanella, e dovrebbe mostrare una crescita del 21,7% ed un aumento degli utili del 51%. Il distributore alimentare Sysco (NYSE:SYY) rilascerà gli utili prima dell’aperture dei mercati ed è previsto un aumento delle entrate pari al 37,8%. Le due aziende, che rappresentano due aspetti diversi della catena del settore alimentare, potrebbero offrire delle dichiarazioni importanti in termini di inflazione e di distribuzione dei costi sui clienti.

Dopo l’insolito calo di lunedì registrato dal greggio, il report API sulle scorte di greggio sarà il primo dato della settimana sul petrolio ed un possibile catalizzatore per la prossima mossa. La scorsa settimana ha visto un calo di 1,645 milioni di barili, il secondo calo consecutivo, e, in mancanza di segnali di miglioramento sul fronte Russia/Ucraina, la pressione al rialzo potrebbe continuare a supportare la materia prima.

 

 

Fonte:www.reuters.com