Home Ambiente e Clima Come investire sull’idrogeno verde, chiave della transizione energetica

Come investire sull’idrogeno verde, chiave della transizione energetica

79

Gli esperti di Legal & General Investment Management spiegano come individuare player e settori meglio posizionati e come è costruito l’ETF messo a punto per investire nella nuova economia dell’idrogeno

 

L’economia dell’idrogeno è la chiave per raggiungere lo zero netto di emissioni di CO2 a cui puntano in tutto il mondo governi, imprese e investitori. L’idrogeno verde in particolare, è da molto tempo un tema di grande interesse per il settore delle energie rinnovabili e diventerà un punto di svolta grazie al suo notevole contributo alla transizione verso l’energia pulita. Gli impegni assunti da governi e aziende di tutto il mondo per l’economia dell’idrogeno stanno creando un’opportunità di investimento di lungo periodo con catalizzatori a breve termine. Legal & General Investment Management ha tenuto sul tema un webinar con i suoi esperti, Giancarlo Sandrin, Italy Country Head, ed Elisa Piscopiello, analista ETF di LGIM.

ALLA RICERCA DEI PLAYER ‘PURI’

Sandrin ha spiegato che LGIM si contraddistingue nel segmento degli ETF tematici perché mette insieme la ricerca attiva con l’investimento sistematico indicizzato, andando a individuare i player puri e i leader del segmento idrogeno con un ribilanciamento ogni 3-6 mesi. LGIM lavora su temi green cercando di catturare non solo la ‘purezza’ dei player ma anche del tema. Oggi si parla molto di value, growth e disruptive technology. Sandrin fa notare che, come avvenuto nel solare, i costi stanno scendendo a forte ritmo anche nell’idrogeno: il costo degli elettrolizzatori, che separano idrogeno e ossigeno, negli ultimi 5 anni si è ridotto del 50% e un altro 40-60% di calo è atteso di qui al 2030.

 

 

Fonte:www.benzinga.com