Home Economia Borsa Milano, partenza positiva, corre Cucinelli, sale Bper, Carige non apre

Borsa Milano, partenza positiva, corre Cucinelli, sale Bper, Carige non apre

42

Piazza Affari parte in rialzo con il resto d’Europa, in recupero dalla debolezza di ieri, in un clima di incertezza tra i timori legati all’aumento dei contagi da Covid-19, i rischi inflazionistici e le prospettive di una stretta nella politica monetaria delle banche centrali

 

Occhi sul mondo bancario dopo che il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) ha scelto Bper (MI:EMII) (+1,6%) per trattare la cessione della quota di controllo di Carige (MI:CRGI_old), concedendo un’esclusiva di quattro settimane. Bper ha abbassato la richiesta di capitale in dote a 530 milioni di euro rispetto al miliardo iniziale e ha confermato a 0,80 euro il prezzo dell’Opa obbligatoria per rilevare le minoranze. L’istituto ligure non riesce ad aprire mentre cerca di portarsi ai valore dell’Opa e segna un prezzo indicativo di 0,81 euro da una chiusura ieri di 0,894 euro.

Poco mossa Intesa (MI:ISP) SP, scende Unicredit (MI:CRDI) che ieri aveva resistito meglio alle vendite.

Sale Stm (PA:STM), di cui Jefferies ha alzato il target price a 50 da 46 dollari, rimbalza Diasorin (MI:DIAS) (+2,6%) dopo il forte calo della vigilia.

Accenna un recupero anche Ferragamo (MI:SFER) dopo lo scivolone di ieri, bene Moncler (MI:MONC) nonostante il downgrade a “underperform” di Rbc.

Nel lusso corre Cucinelli (MI:BCU), in rialzo di oltre 8%, dopo che ieri a mercati chiusi ha diffuso i dati sul fatturato 2021, leggermente sopra le attese del mercato.

Occhi sul mondo bancario dopo che il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) ha scelto Bper (MI:EMII) (+1,6%) per trattare la cessione della quota di controllo di Carige (MI:CRGI_old), concedendo un’esclusiva di quattro settimane. Bper ha abbassato la richiesta di capitale in dote a 530 milioni di euro rispetto al miliardo iniziale e ha confermato a 0,80 euro il prezzo dell’Opa obbligatoria per rilevare le minoranze. L’istituto ligure non riesce ad aprire mentre cerca di portarsi ai valore dell’Opa e segna un prezzo indicativo di 0,81 euro da una chiusura ieri di 0,894 euro.

 

 

Fonte:www.finanzialounge.com