Home Economia Questo è un titolo azionario del listino principale di Piazza Affari che...

Questo è un titolo azionario del listino principale di Piazza Affari che potrebbe raddoppiare il suo valore

54
BORSA ITALIANA PALAZZO MEZZANOTTE

Trovare un’opportunità di acquisto tra le big del listino milanese è sempre un’ottima cosa da sfruttare al meglio

 

Le società a grande capitalizzazione, infatti, presentano delle garanzie che le small cap non offrono. Oggi ci occupiamo di UnipolSAI. Questo è un titolo azionario del listino principale di Piazza Affari che potrebbe raddoppiare il suo valore.
Come si vede dal grafico, ormai da mesi le quotazioni si stanno muovendo all’interno del trading range 2,372 euro e 2,53 euro. La rottura di uno dei due livelli indicati potrebbe dare una forte direzionalità alle quotazioni.
Andiamo, quindi, a vedere quali siano gli scenari possibili a seguito della rottura dei livelli indicati.
Al ribasso le quotazioni si dirigerebbero verso il I obiettivo di prezzo in area 2,244 euro. L’obiettivo successivo, poi, si trova in area 1,908 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione ribassista, invece, passa per area 1,572 euro (III obiettivo di prezzo). Da notare che recentemente lo Swing Indicator ha dato un segnale di vendita tuttora in corsa.
Al rialzo, invece, l’obiettivo più vicino è quello in area 2,947 euro (I obiettivo di prezzo). A seguire, poi, gli altri obiettivi si trovano in area 3,692 euro (II obiettivo di prezzo) e in area 4,927 euro (III obiettivo di prezzo). Potenzialmente, quindi, le azioni UnipolSAI potrebbe raddoppiare il proprio valore.
Guardando la società dal punto di vista dei fondamentali porta a un quadro d’insieme abbastanza univoco. La società gode di livelli di valutazione interessanti con un EV/Sales ratio relativamente basso rispetto ad altre società del settore e gode di interessanti multipli degli utili. Con un rapporto prezzo/utili di 10.91 per 2021 e di 11.04 per 2022, la società è tra le più economiche sul mercato. Inoltre, anche il fair value, il PEG e il PB mostrano un titolo sottovalutato.

 

 

Fonte:www.proiezionidiborsa.com