Home Economia Ceo Moderna spaventa le Borse, torna l’incertezza per Omicron

Ceo Moderna spaventa le Borse, torna l’incertezza per Omicron

31

Le Borse europee non fanno in tempo a tirar il fiato. I commenti del Ceo di Moderna in merito alla variante Omicron hanno portato ad un altra giornata di ampie vendite sui mercati, che ora si preparano ad un mese di dicembre all’insegna della volatilità

 

 

Sebbene le perdite siano, per il momento, più contenute di quelle registrate durante il Black Friday, il DAX cede l’1,7%, il CAC 40 perde l’1,7%, il FTSE MIB segna il -1,9% nuovamente sotto i 26.000 punti, conEuro Stoxx 50 al -1,8%.

Il vento ribassista è arrivato inizialmente dall’Asia, nonostante una ripresa inaspettata dell’indice PMI manifatturiero cinese. Hong Kong ha perso l’1,7%, mentre Tokyo ha ceduto l’1,6%.

Pesanti anche le indicazioni per l’apertura odierna di Wall Street, con Future Dow Jones a -570 punti, Future Nasdaq 100 a -90 punti, e Future S&P 500 a 60 punti. Come accaduto venerdì scorso, ampi gli acquisti sui Treasury a 10 anni (-5,4% ad un rendimento del 1,446%), con S&P 500 VIX sui 25 (+11%).

Lo scossone sui mercati finanziari è arrivato dopo l’intervista del Ceo di Moderna (NASDAQ:MRNA) Stéphane Bancel al Financial Times, il quale ha segnalato, con poca prudenza, che i vaccini contro il Covid-19 “probabilmente non saranno efficaci” contro la variante Omicron, a differenza della variante Delta.

Alla CNBC, Bancel ha poi affermato che “le mutazioni multiple della proteina spike (circa 30) sono state una sorpresa per la comunità scientifica”, aggiungendo che questa variante è “altamente contagiosa”.

“Riteniamo inoltre che sia già presente nella maggior parte dei Paesi”, ha affermato Bancel. “Credo che la maggior parte dei Paesi che hanno voli diretti dal Sudafrica negli ultimi 7-10 giorni abbiano già avuto dei casi nei loro Paesi di cui potrebbero non essere a conoscenza”.

 

 

 

Fonte:www.euronews.it