Home Dal mondo Bce potrebbe continuare acquisti bond nel 2022, riprendere Pepp

Bce potrebbe continuare acquisti bond nel 2022, riprendere Pepp

81

Lo ha detto il vicepresidente Bce Luis de Guindos in un’intervista pubblicata sul quotidiano francese Les Echos

 

La Banca centrale europea probabilmente continuerà ad acquistare bond nel corso del 2022 per rafforzare l’economia del blocco e potrebbe anche riprendere il Pepp dopo il termine previsto a marzo

 

Le dichiarazioni indicano che i tassi d’interesse non saranno incrementati nel 2022, poiché la guidance della Bce sulla politica monetaria prevede che ogni aumento dei tassi d’interesse può essere eseguito solo “poco dopo” il termine delle misure di quantitative easing (QE).

Tuttavia, de Guindos si è detto più cauto rispetto al 2023, in contrasto con il connazionale spagnolo Pablo Hernandez de Cos, che ieri ha previsto che non ci saranno aumenti dei tassi per “qualche tempo dopo” il prossimo anno, prendendo una posizione presumibilmente accomodante.

“Sono sicuro che questi acquisti netti continueranno nel corso del prossimo anno. Oltre, non so”, ha detto de Guindos.

De Guindos, inoltre, ha preso una posizione relativamente tranquilla in merito alla variante Omicron del Covid-19, sostenendo che l’economia del blocco si è adattata bene alla vita durante la pandemia e le vaccinazioni continuano a progredire.

Di conseguenza, gli acquisti di bond attraverso il Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (Pepp) da 1.850 miliardi di euro termineranno a marzo 2022, ma la Bce potrebbe tenere sospeso lo schema, nel caso fosse nuovamente necessario.

“La presidente della Bce ha annunciato che gli acquisti netti (attraverso il programma d’emergenza) termineranno a marzo. Ma potrebbero essere ripristinati, se necessario”, ha aggiunto de Guindos.

 

 

Fonte:www.reuters.com