Home Economia Petrolio in calo, i dati USA confermano aumento delle scorte

Petrolio in calo, i dati USA confermano aumento delle scorte

62

Il petrolio è sceso nella mattinata asiatica di questo giovedì, proseguendo il suo trend ribassista dopo la conferma di un aumento delle scorte USA mostrata dai dati ufficiali USA

 

I future del petrolio Brent sono scesi dello 0,18% a 77,95 dollari alle 6:05 AM CEST ed i future del petrolio WTI sono scesi dello 0,03% a 74,81 dollari.

I dati sulle scorte di greggio della Energy Information Administration statunitense rilasciati mercoledì hanno mostrato un aumento delle scorte di 4,578 milioni di barili nella settimana terminata il 24 settembre. Le previsioni realizzate da Investing.com avevano indicato un calo di 1,652 milioni di barili, mentre la settimana precedente era stato registrato un calo 3,481 milioni di barili.

I dati sulle scorte di greggio dell’American Petroleum Institute rilasciati martedì avevano mostrato un aumento di 4,127 milioni di barili.

L’aumento è giunto con il ritorno della produzione USA ai livelli pre uragano Ida, abbattutosi sul Golfo del Messico a fine agosto  2021; la scorsa settimana la produzione è salita a 11,1 milioni di barili al giorno.

 

Fonte:www.investing.com