Home Finanza e Mercati Soho China perde il 33% dopo rinuncia offerta Blackstone

Soho China perde il 33% dopo rinuncia offerta Blackstone

58

Contrastate le altre Borse dell’Asia/Pacifico, con Shanghai in rialzo dello 0,2%, Shenzhen in calo dello 0,6% e Nikkei 225 in positivo dello 0,2%

 

Hong Kong segna un altro pesante ribasso in avvio di settimana dopo il nulla di fatto dell’offerta da circa $3 miliardi del fondo Blackstone su Soho China che ha fatto letteralmente crollare il titolo (-33% a 2,28 HK e minimi di sessioni visti anche al -40%).

Secondo il documento depositato alla Borsa di Hong Kong da parte dell’operatore immobiliare Soho China, Ie precondizioni dell’offerta di Blackstone sono state insufficienti, nonostante nel giugno scorso l’amministrazione statale cinese per la regolamentazione del mercato abbia formalmente accettato l’accordo con revisione prevista ad agosto.

Il fondo Usa e l’operatore immobiliare cinese hanno concluso che le pre-condizioni dell’offerta non sono state soddisfatte, non prorogando la scadenza prevista. Blackstone aveva offerto HK5 per azione, circa 3,1 miliardi di dollari, con un premio del 31,6% sul prezzo di mercato, un’operazione che sarebbe stata la seconda più grande acquisizione del mercato immobiliare cinese.

Fondata dal presidente Pan Shiyi e dall’amministratore delegato Zhang Xin nel 1995, i principali immobili di SC includono gli edifici per uffici Bund SOHO e Wangjing SOHO rispettivamente a Shanghai e Pechino.

 

 

Fonte:www.investing.com