Home Economia Caltagirone si muove su Mediobanca con occhio a Trieste, il mercato apprezza

Caltagirone si muove su Mediobanca con occhio a Trieste, il mercato apprezza

88

Le quote verranno detenute dalle controllate Istituto Finanziario 2012 Spa, Capitolium Srl, Mantegna 87 Srl, Calt 2004 Srl

 

 

Il titolo di Piazzetta Cuccia (MI:MDBI) scambia in positivo mercoledì (+1,5% a 9,682 euro) dopo che il costruttore romano Francesco Gaetano Caltagirone ha prenotato una quota di circa il 5% nell’azionariato della banca, come rilevato da un documento Consob martedì.

In dettaglio, la partecipazione indiretta è stata costruita il 12 luglio scorso attraverso il 2,88% in azioni ordinarie e il 2,175% tramite opzioni put con date di scadenza: 16 luglio per lo 0,113%, 20 agosto per lo 0,113% e 17 settembre per l’1,950%.

Come scrive Milano Finanza citando fonti, la nuova scalata potrebbe derivare “dall’abbondante liquidità disponibile in una buona banca” con obiettivo “di ricostituire la storica presenza del gruppo nel settore creditizio”.

L’imprenditore romano si sta muovendo pari passo al ‘collega’ e patron di Luxottica (MI:LUX) Leonardo Del Vecchio, il quale a inizio luglio aveva incrementato la propria partecipazione nella banca fondata da Enrico Cuccia, portandola al 19%, poco sotto la soglia del 19,99% che per essere sorpassata richiede l’ok della Bce.

Bisogna ricorda, inoltre, che Mediobanca è il primo socio di Generali con una quota del 12,93%, con Caltagirone che detiene il 5,6% e Leonardo Del Vecchio che ha in mano un altro 4,82%.

 

 

Fonte:www.financialounge.com