Home Attualità Diritti Serie A, l’Antitrust apre un’istruttoria sull’accordo tra TIM e DAZN

Diritti Serie A, l’Antitrust apre un’istruttoria sull’accordo tra TIM e DAZN

80

Secondo l’Autorità l’intesa tra le due aziende per la trasmissione delle partite di calcio porterebbe a possibili distorsioni della concorrenza

 

 

I diritti tv per la trasmissione delle partite di Serie A finiscono nel mirino dell’Antitrust. Con una nota pubblicata questa mattina, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comunicato di aver aperto un’istruttoria sulle clausole dell’accordo tra TIM (MI:TLIT) e DAZN per la distribuzione e il supporto tecnologico relativo ai contenuti dei Pacchetti 1 e 3 dei diritti per la visione delle partite del Campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024.

LIMITI COMMERCIALI

Come spiega l’Antitrust, il procedimento è volto ad accertare “se esista una possibile intesa restrittiva della concorrenza con riferimento alle clausole dell’accordo che limitano commercialmente DAZN nell’offerta di servizi televisivi a pagamento, con l’effetto, fra l’altro, di ridurre la sua capacità di proporre sconti agli utenti finali e di ostacolare gli altri operatori di telecomunicazioni dall’intraprendere eventuali iniziative commerciali”. A fine giugno la stessa Autorità Garante della Concorrenza aveva invitato DAZN a fare accordi alternativi rispetto a quello con TIM. Ora, con l’apertura formale dell’istruttoria, quello che sembrava essere una indicazione potrebbe diventare qualcosa di più concreto e vincolante.

 

Fonte:www.investing.com