Home Economia Borsa perde 10% di capitalizzazione nel 2020, cala redditività banche

Borsa perde 10% di capitalizzazione nel 2020, cala redditività banche

48

Le banche hanno registrato “una forte riduzione della redditività” afferma Consob, sia in termini di utile 879 milioni di euro nel 2020 rispetto ai 9,2 miliardi del 2019 che di redditività complessiva 1.028 milioni di euro nel 2020 rispetto ai 14,7 miliardi di euro del 2019

 

Capitalizzazione in calo, forte riduzione della redditività bancaria, e aumento dei titoli di Stato. E’ quanto emerge dal Bollettino statistico della Consob curato dalla Divisione Studi relativo al 2020, con la pandemia che ha fortemente pesato sulle scelte degli investitori.

L’anno scorso, secondo lo studio dell’authority, la capitalizzazione delle società di diritto italiano quotate a Piazza Affari ha registrato una flessione del 10,1% “per effetto della diminuzione dei prezzi di mercato”, portando il rapporto capitalizzazione/PIL dal 33,1% a fine 2019 al 32% a fine 2020, mentre il numero di società quotate italiane è aumentato da 381 a 382, per effetto delle ammissioni a quotazione su AIM (+6) e delle revoche su MTA (-5).

In particolare, le società italiane non finanziarie quotate su MTA e quelle quotate su AIM hanno registrato utili rispettivamente per circa 10,7 miliardi di euro e per 102,2 milioni di euro a fronte di un utile di circa 17,6 miliardi di euro e di 130,4 milioni di euro del 2019, con flussi di cassa “in forte aumento” per le società non finanziarie quotate su MTA (+580%) e per quelle quotate su AIM (+880,6%).

La minore redditività, spiega il regolatore, ha interessato “tutte le attività operative”: riduzione del margine di interessi per 3,7 miliardi, riduzione delle commissioni nette per circa 1,5 miliardi, incremento delle rettifiche dovute al rischio di credito per circa 3,4 miliardi di euro e peggiore valutazione a fair value delle attività e passività finanziarie per circa 1,6 miliardi di euro.

Aumenta, invece, il controvalore degli scambi di azioni di società quotate italiane su mercati regolamentati e sistemi multilaterali di negoziazione italiani ed esteri, cresciuto del 5,6% su base annua.

 

 

Fonte:www.investing.com