Home Economia Perché Francoforte non seguirà la Fed su tassi e QE

Perché Francoforte non seguirà la Fed su tassi e QE

109

Niente modifiche al programma PEPP ed aumento dei tassi all’orizzonte per l’Area Euro

 

 

Nell’ultima audizione, tenuta ieri al Parlamento UE, la presidente della BCE Christine Lagarde ha dovuto chiarire la posizione della banca affermando che area euro e Stati Uniti “sono chiaramente in situazioni differenti” in termini di inflazione.

Sempre secondo la Lagarde “non è ancora il momento di permettere un incremento dei tassi d’interesse” e che la BCE “manterrà condizioni di finanziamento favorevoli”.

Un aumento dei tassi, inoltre, potrebbe tradursi “in un restringimento delle condizioni di finanziamento”, con rischi “per la ripresa economica ora in corso” e “per l’outlook sull’inflazione”.

Insomma, per Lagarde niente modifiche al programma PEPP e aumento tassi ancora all’orizzonte, nonostante l’ala dei “falchi” guidata da banchieri come Weidmann della Bundesbank che spingono per un ripensamento degli stimoli monetari.

Tanto premesso, secondo Goldman Sachs (NYSE:GS) non si aspetta un allineamento della BCE verso J.Powell e “non comunicherà una tempistica anticipata per l’uscita dalla politica monetaria più ampia, comprese le linee guida sull’APP o il primo rialzo dei tassi”

 

 

 

Fonte:www.investing.com