Home Attualità Ad Enel: Carenze di personale e materiali possono rallentare transizione energetica

Ad Enel: Carenze di personale e materiali possono rallentare transizione energetica

75

Starace all’evento Reuters Global Energy Transition: “Non facciamo film di fantascienza, spingiamo sulle tecnologie che abbiamo”

 

 

Milano. La carenza di personale e materiali di base sono i maggiori ostacoli alla transizione energetica per i principali fornitori di energia. Parole dell’ad di Enel Francesco Starace a Reuters.

Starace ha affermato che sarebbe possibile finanziare un piano di transizione più aggressivo ma i vincoli di capacità rendono più difficile una crescita più rapida.

“Il vero limite è il personale… e la carenza di materie prime”, ha detto. “Quante persone puoi mettere insieme e formare… e farlo correttamente, motivandole e tenendole tutte?”

A maggio, l’Agenzia internazionale per l’energia ha avvertito che c’era una preoccupante discrepanza tra gli obiettivi globali di emissioni zero e la disponibilità di minerali.

Enel in genere acquista materiali due o tre anni in anticipo e ne ha acquistati di più all’inizio dell’emergenza sanitaria per proteggersi dalle interruzioni della catena di approvvigionamento, ma se ci volesse più tempo questo potrebbe causare un impatto sul rimettersi a posto, dice l’ad.

Alla domanda su cosa potrebbero fare i governi per agevolare la transizione, Starace ha risposto che devono concentrarsi sull’implementazione delle tecnologie a disposizione piuttosto che sprecare tempo e denaro nello sviluppo di ciò che finora non è stato collaudato.

 

 

Fonte:www.investing.com